Menu
Skip Navigation LinksHOME PAGE » NOTIZIE » DETTAGLIO NOTIZIA
NEWS
BIKE WORLD ZEROWIND CUP 2019

MTB CAMPIONATI 27/08/2019

Comunicato Stampa


BIKE WORLD ZEROWIND CUP 2019
TONY LONGO FIRMA LA GRANFONDO TROI TREK. ASSEGNATE LE MAGLIE DEI VINCITORI DI CATEGORIA CON TANTE CONFERME E QUALCHE SORPASSO SUL FILO DI LANA


Chiusura a Polcenigo (PN), uno dei borghi più belli d’Italia, per il circuito Bike World Zerowin® Cup, che ha assegnato le ultime 6 maglie di categoria ancora in palio. Tra i tanti Elite al via, provenienti anche da Russia, Polonia, Austria e Germania, si è imposto il trentino Tony Longo, che ha fatto il vuoto sulla salita più lunga del percorso. Tra gli amatori si sono avute numerose conferme e qualche sorpresa che ha ribaltato alcune classifiche.



Domenica 25 agosto è calato il sipario sul circuito Bike World Zerowind Cup 2019, che a Polcenigo (PN) ha assegnato le ultime maglie in palio tra gli amatori. Sorprese soltanto nelle categorie ELMT e M5, dove le vittorie conseguite dai rispettivi atleti hanno consentito loro di superare gli avversari, aggiudicandosi anche il titolo di categoria del circuito.

Il percorso di 52 km con 1.680 metri di dislivello della "Via delle Malghe – Granfondo Troi Trek” ha richiesto un notevole impegno, anche perché la pioggia della notte precedente aveva reso insidiose alcune discese. Il meteo della giornata è stato tuttavia benevolo, consentendo anche il regolare svolgimento della pedalata cicloturistica..

"Troi” in friulano significa "tracciato”, esattamente come l’inglese "track”, che qui però viene scritto ricalcando l’omologo marchio di biciclette statunitensi. Al via circa 400 concorrenti, tra cui una decina di Elite maschili e tre Elite femminili. Scorrendo l’ordine di partenza troviamo i nomi di Anna Urban, ciclista professionista con il Team Volkswagen MTB, di Nina Mosser (Froggy Team – SC Hermagor), dell’habitué Dimitrii Medvedev (Metallurgica Veneta – GT Trevisan) accompagnato dalla moglie nonché team-mate Vera Medvedeva, che qui non ha corso a causa di un precedente infortunio ma che ha voluto essere presente per sostenere il marito. Un bel parco partenti, sul cui assortimento sventolavano anche le bandiere di Russia, Polonia, Austria e Germania. Prima del via della 24esima edizione di questa gara è stato ricordato il grande Felice Gimondi, uno dei primi a puntare sulla nascita e lo sviluppo della MTB in Italia. Mancherà a molti.

 

Tony Longo imprendibile

Il percorso prevedeva una prima inedita salita, in Val delle Salere, per poi toccare l’abitato di Budoia e rientrare in discesa su Polcenigo. Il trentino Tony Longo(Team Wilier 7C Force) partiva a spron battuto e scollinava per primo, ma nell’insidiosa discesa su Polcenigo veniva ripreso da Alessio Agostinelli (Superbike Bravi Platform Team), un ragazzo marchigiano Under23 dedito maggiormente al Cross country. Ma sulla seconda salita, la più lunga, Tony Longo inseriva il turbo e spegneva i sogni di gloria degli avversari, concludendo la sua prova in 2:27:58 e lasciando Alessio Agostinelli a 6:12. Terzo Diego Cargnelutti (Pavanello Racing Team) a 7:11.

Tony Longo, al suo secondo successo in questa granfondo dopo quello del 2015, racconta la propria gara: "Innanzitutto devo complimentarmi con l’organizzazione che ha allestito un tracciato veramente bello, mi son divertito. L’avevo provato il giorno prima, con l’asciutto. Oggi era più insidioso in discesa, ho dovuto prestare attenzione. Una gara dura, con una salita veramente lunga, e lo dico io che sono uno scalatore. In cima però il panorama ripaga della fatica. Oggi ho cercato di partire forte, ma dopo l’arrivo in paese mi è rientrato Agostinelli, complimenti perché è andato fortissimo, lui che di solito gareggia nel Cross country. Sulla seconda salita, che sapevo essere lunga, ho tenuto il mio ritmo e ho accumulato un buon vantaggio. Poi nelle successive discese ho cercato di divertirmi senza rischiare, è andata bene. Vorrei dedicare questa mia vittoria a Felice Gimondi, che è stato il mio presidente nel Team Bianchi MTB per 4 anni. Un uomo che mi ha insegnato molto, una persona davvero speciale.”

Tra le donne si imponeva Francesca Della Bianca (Avis GLS) in 3:31:44 davanti ad Alessandra Teso (Sorriso Bike Team) in 3:40:10 e alla Elite Anna Urban in 3:43:04. Curioso notare come le prime due classificate appartengano alla categoria amatoriale W2, mentre solitamente nelle granfondo sono le donne Elite a imporsi.

Soddisfatto l’organizzatore di gara Iuri Moro: "Un ringraziamento speciale a tutti i volontari, alle amministrazioni di Caneva Budoia e naturalmente a quella di Polcenigo per la preziosa collaborazione. I concorrenti hanno apprezzato il percorso nonostante la scivolosità di alcuni settori ma è piaciuto soprattutto il passaggio nel centro del paese di Polcenigo. Abbiamo avuto quasi 400 biker in griglia, siamo contenti perché le concomitanze della Val Seriana Marathon e la preparazione ai Mondiali Marathon hanno tolto diversi nomi Elite importanti.”

 

I leader delle classifiche di categoria

La Granfondo Troi Trek ha fornito tantissime conferme da parte dei leader di categoria, che hanno impresso il proprio sigillo anche a quest’ultima prova. Tuttavia nella ELMT si è avuto il sorpasso di Mattia Donà (Carisma Team) ai danni del precedente capoclassifica Fausto Bertin (ASD San Bortolo), così come nella M5 Michele Bazzanella (Team Todesco) ha avuto ragione di Gianluca Polonio (ASD San Bortolo). La graduatoria sotto riportata ricalca sia i vincitori della gara sia quelli del circuito Bike World Zerowind Cup 2019, salvo ratifica ufficiale. A loro va il nostro applauso e quello di tutti gli atleti partecipanti.

 

Categoria

Atleta

Società

ELMT

Mattia Donà

Carisma Team

M1

Giacomo Fogo

ASD Terre Bianche MTB

M2

Denis Della Valle

Trevimac Bike Team

M3

Mauro Zanier

Spezzotto Bike Team

M4

Riccardo Paesanti

Sorriso Bike Team

M5

Michele Bazzanella

Team Todesco

M6

Luca Giobelli

Luca Giobelli

M7

Amedeo Melchiori

ASD MTB Club La Perla Verde

W1

Silvia Daniele

ASD Pol Nob Club

W2

Arianna Povellato

ASD GS Cicli Stefanelli

 

Per quanto riguarda la classifica riservata alle squadre attendiamo i conteggi definitivi, che saranno diramati nei prossimi giorni. Crediamo comunque che non dovrebbero esserci troppi fastidi per l’ASD San Bortolo nell’aggiudicarsi il titolo tra i team.

 

Per tutte le informazioni riguardanti il regolamento, le iscrizioni, le classifiche, i premi e le news del circuito Bike World Zerowind 2019 si rimanda al sito ufficiale della manifestazione www.bikeworldzerowind.come alla pagina Facebook https://www.facebook.com/bikeworldzerowindcup


Galleria fotografica immagini associate (1 immagine presente)








TREVISOMTB - Via Kennedy, 13  -  31014 Colle Umberto (TV) - info@trevisomtb.it - P.IVA 04103090264
Ultima modifica: 14/09/2019 - 15.43