Menu
Skip Navigation LinksHOME PAGE » NOTIZIE » DETTAGLIO NOTIZIA
NEWS
VENETO CUP 2018: PARATA DI CAMPIONI A TORRE DI MOSTO PER LA FINALE

MTB CAMPIONATI 19/09/2018

Comunicato Stampa


VENETO CUP 2018: PARATA DI CAMPIONI A TORRE DI MOSTO PER LA FINALE
Parterre importante, per qualità e quantità nel Trofeo Ducale, vincono Nicholas Pettinà e Giorgia Marchet.




Siamo al finale di stagione, l’ultima prova della Veneto Cup in "coabitazione” con lo storico Trofeo d’Autunno che raccoglie idealmente il testimone del cross country regionale  per ancora un mese o poco più.

Una gara con partecipazione importante: poco meno di 500 gli iscritti in totale, con la più che gradita presenza di alcuni che consideriamo ragazzi e ragazze, ma sono ora giovani atleti uomini e donne che vestono stabilmente le maglie azzurre della nazionale. Atleti che hanno compiuto la prima parte del loro percorso nelle "nostre” gare, per arrivare grazie ai loro meriti a risultati importanti. Non è comune, per una gara bella e ben organizzata ma a carattere regionale, vedere al via così tanti atleti che hanno vestito o vestono ancora maglie iridate, europee, tricolori assolute e di categoria. Per loro, ci è lecito immaginare che sia un po’ come "tornare in famiglia” tra persone che li hanno seguiti e apprezzati dagli inizi volendogli bene in un clima festoso e gradito. Quando il calendario lo consente tornano volentieri a correre tra noi e siamo tutti contenti di ritrovarli.

La scelta organizzativa con un numero di partecipanti ampio, era indirizzata su un percorso sufficientemente "raccolto” e 3 partenze.

In gara uno, protagonisti i Master dai 3 in su. Sul traguardo Nicola Terrin la spunta di stretta misura, parliamo di M3 su Mauro Zanier. Anche Antonio Tasca non ha vita facile per vincere la M4 davanti a Sergio Giuseppin e Luca Kogler, in tre divisi da pochi secondi. Più ampio il margine con cui la solita "locomotiva” di Gianfranco Mariuzzo si aggiudica la M5. Nella M6, variante in un duello durato tutta la stagione, stavolta prevale Roberto Morandin su Giuseppe dal Grande che man mano  "cresce” di forma in funzione ciclocross e Moreno Bianco che però si aggiudica il campionato. Si decide all’ultimo anche la M7, se la aggiudica di stretta misura Gianpietro Garofolin davanti a Fabrizio Stefani, volti più che noti. Tra le donne master obbiettivi diversi: vince Cinzia Sartori e prosegue nel Trofeo d’Autunno, mentre la seconda Tamara Fabbian "quatta quatta” ma mica tanto, si prepara crescendo man mano di forma alla stagione imminente del CX.

In gara 2 lo spettacolo degli agonisti di livello internazionale: l’azione decisiva è di Nicholas Pettinà che si aggiudica l’assoluta davanti a Nadir Colledani, ai gemelli Braidot, prima Luca e poi Daniele, tutti divisi da pochi secondi. Immediatamente alle loro spalle vediamo il primo under, Nicola Taffarel cui segue Mirko Tabacchi. Subito dietro, podio under 23 completato da Alberto Lenzi e Matteo Vidoni. Manca nella classifica finale Enrico Franzoi, costretto allo stop per problema meccanico dopo aver a lungo "tirato” nelle schermaglie tra i migliori.

Dice Pettinà: "oggi il livello era veramente alto. Oltre ai soliti Franzoi, Medvedev, Vidoni ecc… c’erano anche altri forti corridori come i gemelli Braidot, Tabacchi e Colledani. Per i primi 3 di 5 giri mi sono limitato a controllare, cercando di limare. Prima dell’inizio del penultimo giro sono scattato, guadagnando un po’ di vantaggio. Fortunatamente dietro non sono o non hanno voluto venire a prendermi, così ho tagliato il traguardo vittorioso. Molto felice, dedico la vittoria a Mio Padre Claudio”

La femminile assoluta è per un’altra azzurra proveniente dai recenti mondiali: la giovane Under 23 Giorgia Marchet "macina” come al suo solito gli impegnativi saliscendi tra gli argini, con un consistente vantaggio sulla pur valida elìte russa Vera Medvedeva. Terza al traguardo la tricolore junior Giada Specia che vince la categoria e conferma anche lei una stagione sempre al vertice.

Dalla voce di Giorgia Marchet: "era da un po’ che non correvo a Torre di Mosto e devo dire di essermi divertita tantissimo! Non sapevo come stavo questa settimana mi sono allenata a sensazione e devo dire che questa mattina stavo molto bene. Dedico questa vittoria a mia nonna Irma che è la mia tifosa numero 1”

Gli junior come sempre non scherzano mica, ma a Torre di Mosto il podio è sostanzialmente un "affare di casa”: vince Federico Ceolin davanti a Ramon Vantaggiato e Christian Martinuzzi, con il solo Loris Mazzucco, protagonista di un ottimo finale di stagione a insidiare da vicino il predominio degli atleti locali.

Master giovani in gara 2: continua la progressione di Nicola Marson che vince netto tra gli ME, arriva dalle Valli del Natisone uno dei "fratelli gubana” Denis Vogrig e si aggiudica la M1 sui sempre competitivi Christian Toffoli ed Endes Lorenzon. Senza discussioni la M2 a Manuel Piva su un pur sempre ottimo Andrea Tonel.

Finale in gara 3 con le giovanili, gare ben "battagliate: tra gli Esordienti 1 anno vittoria per Francesco Schiavinato su Tommaso Cafueri, nei secondo anno primo Thomas Serena davanti a Gabriele Mazzucco ed Edoardo Bolzan, tra le ragazze più giovani vince Denise Faiola su Elena Tomasella e Giorgia Mengotti.

Tirata come sempre la gara più veloce tra i giovani, gli allievi 2° anno: torna al successo Gianni Vazzola di stretta misura su Tommaso Mezzacasa ed Alberto Capoia, sempre loro a "giocarsela” nel finale. Tra i primo anno successo per Carlo Penzo con un discreto margine sulla coppia Gerardo Artusato ed Alberto Zanella.

Le ragazze allieve arrivano in quattro, molto vicine lo spunto per la vittoria è di Camilla Cassol, di stretta misura su Camilla Cattai. Completa il podio appena più in là Erica Campagna ma a un soffio è lì vicina anche Margherita Vello.

Si conclude con la consueta ospitalità di Torre di Mosto, una delle "cittadelle” più attive nella specialità XCo, su tutti i fronti.

Questo è stato l’ultimo appuntamento agonistico di stagione. Poi, chiuse le classifiche, l’attesa sarà per l’evento delle premiazioni finali, ospitato come nelle ultime edizioni da Banca Prealpi nell’Auditorium della sede centrale a Tarzo. L’appuntamento per premiati, società ed appassionati è per il pomeriggio di Sabato 6 Ottobre.   

Comitato organizzatore Veneto Cup

 

Seguici su Facebook   https://www.facebook.com/Venetocup/


Galleria fotografica immagini associate (1 immagine presente)






INFORMAZIONI COLLEGATE

16/09/2018 - TROFEO DUCALE

I Velociraptors organizzano la prova finale Veneto Cup 2018 - valida per il Trofeo d'Autunno

Altri articoli collegati:

19/09/2018 - Veneto Cup 2018: Parata di Campioni a Torre di Mosto per la finale


12/09/2018 - Veneto Cup 2018: la finale a Torre di Mosto, Trofeo Ducale


11/09/2018 - Volantino Trofeo Ducale - Torre di Mosto


INFORMAZIONI COLLEGATE

16/09/2018 - TROFEO DUCALE

I Velociraptors organizzano la prova finale Veneto Cup 2018 - valida per il Trofeo d'Autunno

Altri articoli collegati:

19/09/2018 - Veneto Cup 2018: Parata di Campioni a Torre di Mosto per la finale


12/09/2018 - Veneto Cup 2018: la finale a Torre di Mosto, Trofeo Ducale


11/09/2018 - Volantino Trofeo Ducale - Torre di Mosto



TREVISOMTB - Via Kennedy, 13  -  31014 Colle Umberto (TV) - info@trevisomtb.it - P.IVA 04103090264
Ultima modifica: 16/07/2019 - 20.49