Menu
Skip Navigation LinksHOME PAGE » NOTIZIE » DETTAGLIO NOTIZIA
NEWS
VENETO CUP & KIDS 2018: A MIRKO TABACCHI E GIORGIA MARCHET LA PRIMA PROVA, 30A MISQUILBIKE

MTB CAMPIONATI 05/03/2018

Comunicato Stampa


VENETO CUP & KIDS 2018: A MIRKO TABACCHI E GIORGIA MARCHET LA PRIMA PROVA, 30A MISQUILBIKE
A Mussolente rientro alle gare per Nicholas Pettinà, grande partecipazione, giovani alla ribalta.




Domenica a Mussolente la giornata di sole che speri ma non osi aspettarti dopo tanto maltempo e che è un "regalo” del meteo per aprire la stagione della Veneto Cup. Una grande partecipazione di iscritti, al via circa in 400 di tutte le categorie, a sostenere il sempre più difficile lavoro degli organizzatori tutti, stavolta il Team Macro Mussolente, che tra lacci e lacciuoli burocratici e di permessi sempre più stretti e limitanti riescono ancora a dare ai tanti atleti l’occasione di confrontarsi.

 

Prima di parlare di gare e risultati, un momento di gioia sulla linea di partenza: la MisquilBike ha visto il rientro alle gare di Nicholas Pettinà. Un giovane uomo che ha dato tanto come atleta e persona, sul campo e fuori, vivendolo da atleta e raccontandone le esperienze con particolare empatia e capacità di farne parte a chi lo ha seguito. Dopo mesi per lui particolarmente difficili rivederlo con il numero di gara è appunto una gioia per i tanti estimatori di Nicholas, persona/atleta che vive a viso aperto e si mette in gioco. A Mussolente ha fatto fatica, tanta, in un percorso verso il pieno recupero delle sue prestazioni abituali che ci fa piacere vedere avviato. Forza Nicholas.

Parte presto, con il sole che ha da poco dissolto le ultime nebbie mattutine, gara 1. Il fondo è ancora pesante e sul salitone che porta alla zona delle trincee c’è chi sceglie di "andare su” in bici e chi a piedi, nonostante la analoga esperienza crossistica, le scelte davanti si equivalgono e il gruppone appena dietro i migliori si sgrana.

 

Sono da subito Mirko Tabacchi, Domenico Valerio e Martino Fruet a "menare le danze” di giornata, lì davanti. Tabacchi prende decisamente il comando, allunga man mano e sarà l’assoluto protagonista di giornata, ampiamente pronosticato dopo l’ottima prova  del precedente fine settimana a Verona dove ha ben tenuto un campo di assoluto valore internazionale.

 

Il plotone si sgrana sempre più e il podio elìte vedrà appunto nell’ordine finale i tre già menzionati, netta vittoria per Mirko Tabacchi davanti a Domenico Valerio e Martino Fruet.

 

Appena alle loro spalle un brillante Eddy Zordan si propone come miglior Under 23, per distacco sulla coppia Alberto Lenzi e Lorenzo Dal Piva che nel procedere della gara si scambiano le posizioni del podio under.

 

Ancora un assolo di giornata tra i numerosi juniores, quello di Davide Toneatti. Succederà in gran parte delle categorie per il fondo reso severo dal maltempo dei giorni precedenti con la precisa scelta organizzativa di inserire modeste difficoltà tecniche alla prima di stagione, in una gara già impegnativa per il fango ampiamente previsto. Prestazione di alto livello, in linea con l’ottima stagione del cross per Davide Toneatti che si inserisce presto tra i migliori assoluti, e continuerà fino alla vittoria. Alle sue spalle duello di ottimo livello per tutta la gara tra Simone Pederiva ed Emanuele Huez: i due si confrontano al meglio ed arrivano quasi "in parata”, entrambi soddisfatti della prestazione da podio.

 

Il duello iniziale nella femminile si preannuncia interessante: la giovane Giorgia Marchet e la più titolata Anna Oberparleiter fanno il vuoto già nelle prime fasi. Marchet allunga, poi per un suo salto di catena complicato dal tanto fango accumulato Oberparleiter prende la testa nella seconda tornata. Giorgia Marchet prima rientra e poi da la "botta decisiva” aggiudicandosi l’assoluta femminile Anna Oberparleiter seconda. Alle loro spalle il terzo gradino del podio è di Vera Medvedeva davanti a Jessica Pellizzaro. Tra le junior vittoria per Giada Specia con fermata forzata di Marika Tovo quando era con le migliori. Seconda e terza piazza per Gaia Pagotto e Maria Zarantonello. La classifica master femminile va a Letizia Grottoli.

Nella Master Elìte vittoria sulla strade di casa mai in discussione per Renato Cortiana, la M1 vede il successo molto più "tirato” per Christian Toffoli di pochi secondi su Michele Zordan. Nella M2 confronto tra Nicola Solimeno ed Andrea Tonel, primo e secondo nell’ordine. Vittorie nette per Mauro Zanier M3, Massimo Gottardini M4, Gianfranco Mariuzzo M5. Di nuovo più incerto il confronto M6 con Moreno Bianco che lo vince davanti a Roberto Morandin, mentre "il Capitano” Fabrizio Stefani  è di nuovo il miglior M7.

 

Il sole ha asciugato le parti più esposte del tracciato prima della partenza di gara 2, dedicata i tanti giovani, rendendolo più gestibile, ma la parte iniziale è comunque severa fisicamente, e la selezione avviene subito. In cima, zona trincee della grande guerra, tra gli allievi secondo anno non è una sorpresa veder transitare già con vantaggio Manuel Capra, anche lui come molto vincitori di giornata autore di un’ottima stagione invernale nel ciclocross conclusa da poche settimane che ha allungato subito decisamente e sarà il virtuale "vincitore assoluto” di questa seconda partenza. Sul podio Al2 con lui, meritatamente, Eric Mendo e  Mattias Rosso, che hanno mantenuto le prestigiose posizioni nel corso dei giri. E’ invece un biker il miglior allievo 1° anno: Matteo Sfregola inizia la stagione con un successo davanti a Fabrizio Perin e Samuele Mazzucco.

 

Ancora un assolo tra le ragazze allieve: Lucia Bramati va davanti dalle prime fasi e gestisce bene la gara, vincendo sulla sua compagna di squadra Sofia Arici ed Elisa Rumac, tutte amiche al di là delle maglie, i festeggiamenti insieme del dopo gara tra squadre tecnici e genitori fanno parte della festa che è il fuoristrada.

Tra le migliori allieve, ma si sono fermate un giro prima, c’erano le ragaze del podio esordienti: ha vinto Lucrezia Braida su Elena Tomasella e Matilde Turina.

Agguerriti esordienti maschili, lo sono sempre, ci mancherebbe … tra i secondo anno il primo gradino del podio è di Thomas Serena, di misura su Edoardo Bolzan, terzo Mattia Marini. Tra i primo anno vince Tommaso Cafueri su Andrea Sist e Stefano Tomaselli.

Archiviata la prima prova, subito, domenica prossima, il secondo appuntamento Veneto Cup: Trofeo Eclisse GP Sogno Veneto a Vidor che si disputerà sul tracciato analogo alla scorsa edizione.

 

Comitato organizzatore Veneto Cup

 

Seguici su Facebook   https://www.facebook.com/Venetocup/

 

Info, classifiche e foto su www.trevisomtb.it


Galleria fotografica immagini associate (1 immagine presente)








TREVISOMTB - Via Kennedy, 13  -  31014 Colle Umberto (TV) - info@trevisomtb.it - P.IVA 04103090264
Ultima modifica: 18/09/2018 - 16.08